Suggerimenti per una traduzione corretta

Se osserviamo i nostri alunni mentre sono alle prese con una traduzione, ci accorgeremo che buona parte inizia col brandire il vocabolario, alla ricerca affannosa del significato di tutti le parole presenti nel testo. Sappiamo che questo metodo non è assolutamente efficace e che anzi distoglie l’attenzione da altri elementi significativi, quali il messaggio, lo scopo, i rapporti morfosintattici.

Come procedere:

  1. leggere con attenzione il titolo
  2. leggere ad alta voce (o mentalmente): va ricordato, infatti, che i testi antichi non erano destinati ad una lettura silenziosa
  3. analizzare periodo per periodo, valutando i rapporti sintattici, individuando in primo luogo i predicati verbali, quindi i soggetti, quindi i casi presenti in ogni proposizione
  4. infine aiutarsi col dizionario per chiarire il significato di alcuni vocaboli sconosciuti

Quanto al vocabolario, ricordare che…

  • non serve cercare tutti i termini (spreco di tempo e scarsa efficacia per la traduzione)
  • le voci sul dizionario vanno lette per intero
  • non sempre le frasi tradotte sul dizionario sono corrette e adatte al nostro contesto
  • la traduzione dev’essere dal latino all’italiano, perciò è da evitare la pedissequa traduzione letterale, puntando invece ad un’adeguata resa nella nostra lingua.

Annunci
Published in: on marzo 5, 2008 at 10:34 am  Lascia un commento  
Tags: , ,